Menu

Alluvione, Confesercenti: «Solidarietà ai cittadini e alle imprese, moratoria su tributi e contributi per le aree colpite»

05 novembre 2014 In evidenza, Massa Carrara, Commercio, Turismo

La Confesercenti di Massa Carrara esprime la massima solidarietà e vicinanza alle famiglie e alle imprese di Carrara, di Avenza, di Marina di Carrara colpite nella notte del cinque novembre dall’ennesimo, tragico disastro ambientale.

La Confesercenti di Massa Carrara esprime la massima solidarietà e vicinanza alle famiglie e alle imprese di Carrara, di Avenza, di Marina di Carrara e di tutte le  altre aree del territorio colpite nella notte del cinque novembre dall’ennesimo, tragico disastro ambientale e chiede che si compia ogni sforzo per favorire il rientro alla normalità per i cittadini e le imprese che hanno subito danni alle proprie abitazioni e alle proprie attività.
Ora è fondamentale  che le istituzioni competenti decidano immediatamente la dichiarazione dello stato di emergenza e la conseguente  moratoria temporanea dei tributi e dei contributi nelle aree colpite, avviando allo stesso tempo un piano di intervento anche economico finalizzato al ripristino della normale attività delle imprese. Dopo un disastro naturale di tali proporzioni va evitato ad imprese e cittadini di subire anche le  consuete scadenze dei  pagamenti fiscali e contributivi che, in una tale situzione,  potrebbero  compromettere le attività e il lavoro in modo drammatico e forse definitivo.
La Confesercenti chiede anche che si preveda un piano di intervento per la prevenzione dei disastri ambientali e per la messa in sicurezza di un territorio che, nel giro di tre anni, è stato colpito da tre alluvioni, con gravi conseguenze umani ed economici. Serve inoltre un progetto nazionale di ricostruzione e di manutenzione del territorio per evitare che il dramma di Carrara, come quello di Genova  di nemmeno un mese fa,  si ripeta altrove.
Tre alluvioni in tre anni, famiglie messe in ginocchio, imprese cancellate, posti di lavoro persi  sono semplicemente un prezzo inacettabile. Il Governo e tutte le Istituzioni facciano la loro parte per uscire da un'impasse che condanna questa città all'ennesima tragedia e che rischia di non vedere mai una fine a questa situazione.
Gli uffici dell'associazione hanno da subito attivato un servizio apposito e sono a completa disposizione delle imprese danneggiate per assisterle in tutti gli adempimenti necessari.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy