Menu

La Disfida del Testarolo, il 27 novembre la proclamazione del vincitore

13 novembre 2019 In evidenza, Locations, Massa Carrara

Gran finale Castello dell’Aquila di Gragnola nel corso di uno dei due appuntamenti inseriti nel programma “Vetrina Toscana in Lunigiana”.

Adesso è tutto nelle mani della giuria. Si sono infatti concluse le degustazioni nei sette ristoranti della Lunigiana che hanno partecipato alla prima edizione della "Disfida del testarolo", l'evento targato da Regione Toscana, Vetrina Toscana, Confesercenti Toscana Nord e Camera di Commercio di Massa-Carrara nato per esaltare uno dei prodotti tipici del territorio.

I sette ristoranti hanno presentato la loro versione di questo piatto, tanto semplice quanto pronto ad essere esaltato a seconda della creatività dello chef, ad una giuria composta dallo chef e cultore enogastronomico Rolando Paganini, da Alessio Bocconi delegato del Presidio Slow Food Lunigiano Apuano e da Lorenzo Chiappini presidente delegazione apuana dell'Associazione Italiana Sommelier.

“Dobbiamo fare i complimenti ai ristoranti che hanno accolto con grande entusiasmo questo progetto realizzato nell’ambito di Vetrina Toscana – spiega Paolo Arpagaus, presidente Confesercenti Massa Carrara -. Un progetto che valorizza un piatto storico, protagonista insieme al territorio, alle sue tante tipicità culturali e storiche, alle sue tradizioni. Ricordiamo che il testarolo nasce come piatto povero, fatto con acqua, farina e sale. Si prepara mescolando gli ingredienti in un una pastella fluida formando una specie di crespella con uno spessore di alcuni millimetri, per poi cuocerlo in particolari contenitori di ghisa denominati "testi". Il condimento è poi a discrezione degli chef che nelle nostre degustazioni si sono davvero superati".

Ma vediamo quali sono stati i locali in sfida. Nella prima tappa il Ristorante “Alla Piazza di Sopra”, in piazza Immacolata a Filetto di Villafranca in Lunigiana, protagoniste le chef Tiziana Falorni e la figlia Laura, poi il Ristorante “Antica Osteria La Cà del Gallo di Comano” con gli chef Umberto e Laura Ferrari. Seconda tappa a preparare i testaroli sono stati lo chef Jonathan Muttini del ristorante "La Quinta Terra" di Fosdinovo e lo chef Stefano Brunelli del ristorante "La Nuova Jera" di Bagnone. Infine il terzo appuntamento con lo chef Mirko Gagliano dell'Osteria "Mezza Collina" in località Gavedo Mulazzo, la chef Gaia Olivieri del Ristorante "La Luna Brilla" di Mulazzo e la chef Livia Pietrini dell'Albergo Ristorante "Da Remo" di Monzone a Fivizzano.

Ancora Arpagus. “Adesso non resta che attendere la proclamazione del vincitore che avverrà il 27 novembre al Castello dell’Aquila di Gragnola nel corso di uno dei due appuntamenti inseriti nel programma “Vetrina Toscana in Lunigiana”. La premiazione sarà la conclusione di una giornata che prevede anche una tavola rotonda sui prodotti tipici locali, un workshop per i ristoratori con aziende casearie e di allevamento ed infine un cooking show. Iniziative come queste hanno sicuramente lo scopo di promuovere il territorio attraverso l'enogastronomia, ma devono essere anche il giusto riconoscimento ai nostri ristoratori che nonostante la crisi continuano a credere nel proprio lavoro ed a investire nelle attività con grande entusiasmo. A questo punto non ci resta che dare appuntamento alla seconda edizione – conclude il presidente Confesercenti Massa Carrara – nella quale parteciperanno anche quei locali che quest’anno non sono riusciti ad iscriversi in tempo”.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy