Menu
Sei in: Aree territoriali » Pisa » News ed Eventi » 

Lungomonte pisano, ecco le nuove frontiere turistiche

21 maggio 2018 In evidenza, Locations, Monti Pisani

Incontro organizzato da Confesercenti Toscana Nord con i promotori del progetto "Smart destination" che ha per capofila la Regione Toscana

Una nuova offerta turistica in grado di unire sotto un’unica regia un territorio transnazionale che va dalla costa toscana a quella francese (in particolare la Costa Azzurra) passando per Sardegna e Liguria. Questo in sintesi il progetto di accoglienza turistica “Smart destination” che vede la Regione Toscana capofila con Liguria, Sardegna, Fondazione Sistema Toscana, la città metropolitana di Nizza, la Camera di Commercio del Paca (la regione francese di Nizza) e il Centro assistenza tecnica di Confesercenti Toscana Nord.

Un progetto ambizioso, con un arco temporale di tre anni per l’entrata a regime, nel quale il Lungomonte pisano vuole avere un ruolo da protagonista. Di questo si è parlato in un incontro (nella foto) che Confesercenti Toscana Nord ha organizzato con i promotori dell’iniziativa, tra loro il responsabile turismo di Confesercenti Toscana Gianni Masoni, la presidente Monti Pisani Laura Grassi, gli imprenditori ed i rappresentanti delle amministrazioni comunali: tra questi il sindaco di Vicopisano Juri Taglioli e l’assessore al turismo di San Giuliano Luciana Cipriani.

“Le regioni dell’area mediterranea si sono fino ad oggi proposte separatamente sui mercati turistici – spiega il responsabile area pisana di Confesercenti Toscana Nord Simone Romoli -. Il contesto globalizzato impone tuttavia il confronto con nuove destinazioni sempre più competitive e richiede modelli organizzativi diversi da quelli che hanno assicurato il successo alle nostre località. Il progetto “Smart destination” mira a sostenere e rilanciare la competitività delle filiere transnazionali del turismo avviando un percorso d’integrazione delle informazioni e delle banche dati attualmente a disposizione del sistema pubblico-privato. Sarà quindi fondamentale – dice ancora Romoli – il ruolo degli enti pubblici ma soprattutto degli imprenditori nel fornire informazioni turistiche, destinazioni, offerte, ricettività”.

In attesa della piattaforma web transafrontaliera, il Lungomonte potrà avere già una vetrina importante sul portale turistico regionale Visittuscany. “Un portale che sarà poi parte integrante del progetto “Smart destination” e nel quale lavoreremo per dare al Lungomonte una forte visibilità– conclude il responsabile Confesercenti Toscana Nord -. Lungomonte che noi già proponiamo in un’ottica di rete attraverso i progetti dei Centri commerciali naturali dei Monti Pisani”.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy