Menu
Sei in: Aree territoriali » Pisa » News ed Eventi » 

Mercato di Navacchio, gli ambulanti respingono il progetto di riordino

22 gennaio 2019 In evidenza, Locations, Monti Pisani

In un sondaggio effettueato lunedì, parere contrario del 57,8%. Da Confesercenti un invito al sindaco di Cascina Susanna Ceccardi a riaprire il confronto con le categorie.

Con il 57,8% di pareri contrari ed il 42,2% favorevoli, gli ambulanti del mercato di Navacchio hanno respinto il progetto di risistemazione dei banchi proposto dall’amministrazione comunale di Cascina ed in particolare dall’assessore Patrizia Favale. Il sondaggio è stato realizzato dalla Confesercenti nella giornata di lunedì ed ha visto la partecipazione di oltre il 96% degli operatori. La proposta del Comune prevede l'eliminazione di trenta posteggi con la conseguente traslazione dei banchi, ampliandone la superficie, senza riassegnazione. Le alternative offerte nel sondaggio dalla Confesercenti erano invece due: l’ipotesi del Comune procedendo però ad una nuova assegnazione di tutti i posteggi secondo le graduatorie di anzianità delle licenze, oppure occupare i trenta posti liberi con i banchi attualmente allineati fuori dal mercato ma anche in questo caso con una nuova assegnazione.

“Gli operatori si sono pronunciati in maggioranza sull’ipotesi di una nuova dislocazione di banchi e relativa rassegnazione – spiega il coordinatore Anva Giulio Garzella -. Abbiamo voluto sottoporre il progetto dell’amministrazione comunale al parere di chi vive il mercato per dimostrare come non fosse vera la posizione di coloro che affermavano che l’ipotesi del Comune vedeva il favore di tutti gli operatori. Nell’ultimo incontro con l’assessore Favale avevamo già ribadito il nostro parere messo per scritto alla fine di dicembre: prendere in considerazione la proposta dell’amministrazione solo come una temporanea soluzione per tamponare la gravità del problema dando, comunque, continuità al confronto per affrontare e approfondire il vero problema della improduttività dell'attuale mercato”.

Per Anva il problema principale rimaneva lo spostamento dei banchi senza che questo comportasse una nuova assegnazione dei posteggi. Ancora Garzella: “La riorganizzazione del mercato nell'attuale sede con  l'eliminazione di circa 30 spazi, come proposto dall’assessore Favale, non può avvenire senza un serio confronto con gli operatori sulla scelta del metodo da adottare per l'assegnazione dei posteggi visto e considerato che il mercato, senza quei trenta posteggi, non sarà più lo stesso. Il risultato del sondaggio – conclude il coordinatore Anva – è già stato inviato al sindaco Susanna Ceccardi chiedendo quindi di riaprire il confronto in maniera serena, prendendo atto del parere degli operatori che vivono purtroppo sulla loro pelle i problemi di questo mercato”.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy