Menu
Sei in: Aree territoriali » Pisa » News ed Eventi » 

Stop alla plastica monouso: vietati piatti, bicchieri, posate, cannucce e cotton fioc usa e getta

15 gennaio 2022 In evidenza, Locations, Lucca, Pisa, Versilia, Massa Carrara, Valdera, Valdicecina, Monti Pisani, Toscana Nord

In vigore dal 14 gennaio il divieto di vendita anche se è concesso a esercenti e produttori il consumo delle scorte. Tax credit per biodegradabile o compostabile.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30-11-21 il Decreto Legislativo n. 196, adottato dal Governo in attuazione della Direttiva UE n. 904/2019 (Single Use Plastic) con l’obiettivo di ridurre nel nostro Paese l’impatto di determinati prodotti di plastica sull'ambiente, con specifica attenzione a diminuire il consumo di prodotti “monouso”. Ecco le novità principali.

14 GENNAIO: STOP A VENDITA MONOUSO.  Dal 14 gennaio sarà vietata la vendita di posate, piatti, cannucce ed altri prodotti in plastica oxo-degradabile e dei seguenti prodotti di plastica monouso:

1) bastoncini cotonati (cotton fioc);

2) posate (forchette, coltelli, cucchiai, bacchette);

3) piatti;

4) cannucce;

5) agitatori per bevande;

6) aste da attaccare a sostegno dei palloncini, tranne i palloncini per uso industriale o altri usi e applicazioni professionali che non sono distribuiti ai consumatori, e relativi meccanismi;

7) contenitori per alimenti in polistirene espanso, ossia recipienti quali scatole con o senza coperchio, usati per alimenti: a) destinati al consumo immediato, sul posto o da asporto; b) generalmente consumati direttamente dal recipiente; e c) pronti per il consumo senza ulteriore preparazione, per esempio cottura, bollitura o riscaldamento, compresi i contenitori per alimenti tipo fast food o per altri pasti pronti per il consumo immediato, a eccezione di contenitori per bevande, piatti, pacchetti e involucri contenenti alimenti;

8) contenitori per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi;

9) tazze per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi.

Sarà possibile smaltire le scorte visto che è consentita la “messa a disposizione” (nei pubblici esercizi, per esempio) dei prodotti sopra elencati purché sia possibile comprovarne l'effettiva immissione sul mercato in data antecedente al 14 gennaio 2022.

14 GENNAIO: NECESSARIE MARCATURE. L’art. 7 D. Lgs 196/21 prescrive dal 14 gennaio 2022 di rispettare i cosiddetti “requisiti di marcatura” (materiale e impatto ambientale, corretto smaltimento) per alcuni beni specifici elencati (tra cui tazze e bicchieri per bevande in plastica monouso) nell’Allegato alla parte D del decreto (LEGGI QUI). Anche in questo caso sarà possibile smaltire le scorte, purché sia possibile comprovarne l'effettiva immissione sul mercato in data antecedente alla decorrenza degli obblighi in questione (14 gennaio 2022).

SANZIONI. E’ prevista la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.500 euro a 25.000 euro per l’immissione sul mercato dei prodotti di plastica monouso elencati nella parte B dell'allegato e dei prodotti diplastica oxo-degradabile. Se il quantitativo di prodotti immesso sul mercato supera il 10% del fatturato del trasgressore è previsto che la sanzione sia aumentata fino al doppio del massimo edittale.

TAX CREDIT PRODOTTI BIO O COMPOSTABILI. Per gli anni 2022- 2024 previsto un credito d’imposta  per le imprese sugli acquisti e usi di prodotti di materiale biodegradabile o compostabile,  (tazze o piatti riutilizzabili): in proposito è atteso entro la metà di marzo 2022 un decreto attuativo. In particolare,  il credito d’imposta riguarderà  tazze per bevande, inclusi i relativi tappi e coperchi; contenitori per alimenti, ossia recipienti quali scatole con o senza coperchio, usati per alimenti: a) destinati al consumo immediato, sul posto o da asporto; b) generalmente consumati direttamente dal recipiente; e c) pronti per il consumo senza ulteriore preparazione, per esempio cottura, bollitura o riscaldamento, compresi i contenitori per alimenti tipo fast food o per altri pasti pronti per il consumo immediato, a eccezione di contenitori per bevande, piatti, pacchetti e involucri contenenti alimenti.

Per rientrare nel tax credit i prodotto dovranno essere riutilizzabili o realizzati  in  materiale  biodegradabile e/o compostabile certificato secondo la normativa UNI EN 13432:2002, spettante in misura del 20% delle relative spese sostenute e  documentate sino all'importo massimo annuale di € 10.000 per ogni beneficiario.

Dal 3 luglio 2024, potranno essere immessi sul mercato solo bottiglie in plastica monouso con tappi e coperchi che restino attaccati ai contenitori per l’intera durata dell'uso previsto del prodotto.

 

 

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy