Menu

NUOVA SABATINI: Finanziamenti agevolati per il rinnovo di macchinari, impianti attrezzature. DOMANDE DAL 31 MARZO

21 marzo 2014 In evidenza, Toscana Nord, Credito

Dal 31 marzo 2014 diventano operativi gli incentivi alle pmi per nuovi investimenti nel processo produttivo previsti dalla "Nuova Sabatini".

Dal 31 marzo 2014 diventano operativi gli incentivi alle pmi per nuovi investimenti nel processo produttivo previsti dalla "Nuova Sabatini".

L'agevolazione è rivolta alle Pmi, operanti in tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. Sono ricompresi anche gli arredi.

Nel dettaglio, la misura prevede:

1.la costituzione presso Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) di un plafond di risorse che le banche e gli intermediari finanziari, potranno utilizzare per concedere alle Pmi, fino al 31 dicembre 2016, finanziamenti di importo compreso tra € 20.000 e € 2.000.000 di Euro a fronte degli investimenti sopra descritti;

2. la concessione di un contributo in favore delle Pmi, che copre parte degli interessi a carico delle imprese sui finanziamenti bancari in relazione agli investimenti realizzati. Il contributo è pari all’ammontare degli interessi, calcolati su un piano di ammortamento convenzionale con rate semestrali, al tasso del 2,75% annuo per cinque anni. A titolo di esempio su un finanziamento di €100.000 il contributo calcolato sarà pari a € 7.717 circa;

3. la possibilità di beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, fino alla misura massima prevista dalla vigente normativa (80% dell’ammontare del finanziamento), sul finanziamento bancario di cui al punto 1, con priorità di accesso. In questo caso è possibile abbinare la garanzia a prima richiesta di ITALIA COMFIDI, soggetto accreditato sul Fondo di garanzia presso MCC, aspetto questo che aumenterà la capacità di accesso al credito per le imprese associate.

L’erogazione del contributo è prevista al completamento dell’investimento autocertificato dall’impresa ed è effettuata in quote annuali secondo il piano di erogazioni riportato nel provvedimento di concessione.

A partire dalle ore 9.00 del 31 marzo 2014 le imprese richiedenti potranno presentare le domande per la richiesta dei finanziamenti e dei contributi alle banche e agli intermediari finanziari aderenti alla convenzione tra Ministero dello sviluppo economico, Cassa Depositi e Prestiti e Associazione Bancaria Italiana .

 

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Credito Toscana Nord presso le sedi Confesercenti:

a) CONFESERCENTI PISA

1. MICHELE DESIDERIO – CELL. 347 79 50 355 CONSULENZA@CONFESERCENTI.PISA.IT

2. FRANCESCO BIAGIONI – CELL. 338 71 70 589 FRANCESCOBIAGIONI@COMFIDI.IT

b) CONFESERCENTI PONTEDERA / CONFESERCENTI VOLTERRA

3. MASSIMO FRANGIONI CELL. 338 71 70 589 CREDITO-VO@CONFESERCENTI.PISA.IT

c) CONFESERCENTI VERSILIA

4. TOMMASO TESTI – CELL. 333 163 63 27 CREDITO@CONFESERCENTIVERSILIA.IT

d) CONFESERCENTI LUCCA

5. FABIO MICHETTI CELL. 349 46 24 730 CREDITO2@CONFESERCENTILUCCA.IT

e) CONFESERCENTI MASSA CARRARA

6. NICOLA TONELLI CELL. 338 37 92 368 NICOLATONELLI@COMFIDI.IT

 

 

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy