Menu
Sei in: News » 

Buoni pasto, ecco la nuova normativa

15 settembre 2017 In evidenza, Toscana Nord

Tra le novità la possibilità di utilizzo anche per acquisto di beni alimentari a prescindere dal fatto che l'orario di lavoro preveda o meno la pausa pranzo.

Dopo aver recepito gli indirizzi dettati a livello comunitario in materia di ristorazione, nell’ambito dell’aggiudicazione dei contratti pubblici,il Ministero ha emanato le nuove regole sui buoni pasto. Innanzitutto ha individuato le caratteristiche che devono possedere i buoni pasto, quali “servizio sostitutivo di mensa”; gli esercizi presso i quali, previa apposita convenzione, detti buoni pasto possono essere utilizzati; i soggetti che possono esercitare l’attività di emissione di tali buoni pasto nonché i contenuti delle convenzioni da stipulare con gli esercizi presso i quali utilizzare gli stessi.In particolare preme evidenziare che, a seguito dell’ampliamento delle possibili alternative, i buoni pasto possono ora essere utilizzati, oltre che per la somministrazione di alimenti e bevande, anche per l’acquisto di beni alimentari. Tale aspetto comporta l’insorgere della questione circa il trattamento IVA applicabile ai buoni pasto, considerato che le prestazioni / cessioni effettuabili tramite gli stessi possono essere assoggettate ad aliquote diverse.Per inforrmazioni contatta le nostre sedi.

Clicca qui per le principali novità

  • Bandi Ambulanti

    Bandi ambulanti

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy