Menu
Sei in: News » 

Fondo perduto fino a 10.000 euro per ristoranti, alberghi, agriturismi e catering

03 novembre 2020 In evidenza, Locations, Toscana Nord

Da utilizzare per l’acquisto di prodotti agroalimentari e vitivinicoli anche Dop e Igp effettuati dal 14 agosto 2020. Le domande vanno presentate da lunedì 16 novembre.

Dopo tre mesi dal varo delle novità con il Decreto Agosto, si sblocca il ristoro per una delle categorie più colpite dalla crisi sanitaria come quelle della ristorazione. L'importo previsto va da 1.000 a 10.000 euro e sarà riconosciuto a ristoranti, alberghi, agriturismi e catering dovrà essere utilizzato per l’acquisto di prodotti agroalimentari e vitivinicoli anche Dop e Igp.

BONUS RETROATTIVO.  Il contributo a fondo perduto per la filiera della ristorazione, finanzierà gli acquisti effettuati dal 14 agosto 2020. Il bonus sarà quindi “retroattivo”, anche per coprire la quota di spesa sostenuta nel periodo di stallo della misura.

A CHI SPETTA. Si estende la platea dei beneficiari del bonus a fondo perduto. I 600 milioni di euro stanziati saranno destinati alle imprese registrate con i seguenti codici ATECO prevalenti:

    56.10.11 (ristorazione con somministrazione),

    56.29.10 (mense),

    56.29.20 (catering continuativo su base contrattuale),

    56.10.12 (attività di ristorazione connesse alle aziende agricole),

    56.21.00 (catering per eventi, banqueting),

    limitatamente alle attività autorizzate alla somministrazione di cibo, 55.10.00 (alberghi).

COME VIENE EROGATO. Il pagamento verrà effettuato per il 90% come anticipo rispetto a quanto indicato in domanda e successivamente, dopo la presentazione delle quietanze di pagamento, verrà corrisposto il restante 10%. Resta il requisito del calo di fatturato, parametro primario da considerare. Per il contributo a fondo perduto, sarà necessario verificare che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi medi dei mesi da marzo a giugno 2020 sia inferiore ai tre quarti dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi medi dei mesi da marzo a giugno 2019.

LE DOMANDE. Da lunedì 16 si aprono i termini per presentare le domande (fino a sabato 28 novembre). L'ordine di presentazione non dà diritto ad alcuna prelazione sull'erogazione del contributo che verrà concesso solo in base alla corretta compilazione della domanda stessa.

Per i soggetti che hanno avviato l’attività a decorrere dal 1° gennaio 2019 non valgono i limiti di fatturato indicati nel periodo precedente.

Per informazioni rivolgersi alla nostra consulente Ilaria Nieri 0584 329513.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy