Menu
Sei in: News » 

Furto nella sede Confesercenti: a Pisa è emergenza sicurezza

15 gennaio 2018 In evidenza, Locations, Pisa

Ancora nel mirino il quartiere di Porta a Mare. Chiesto un incontro al nuovo questore Paolo Rossi.

“Il furto in pieno giorno nella nostra sede è purtroppo l'ennesima dimostrazione di un problema sicurezza in città e soprattutto nel quartiere di Porta a Mare. La presenza del ministro Minniti la settimana scorsa ci auguriamo porti risposte concrete e soprattutto immediate. A Pisa c'è una emergenza. Bisogna rendersene conto ed agire”.

E' Luigi Micheletti, presidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord, ad intervenire dopo il furto di sabato pomeriggio ai danni della sede dell'associazione in via Ponte a Piglieri; sette computer portatili rubati, danni ingenti alle strutture e alla centralina di allarme, tutto questo alle 14 e nonostante il pronto intervento delle Guardi di Città.“Un episodio simile era già accaduto nelle settimane scorse – dice ancora Micheletti -. Questa volta i ladri si fermarono al pianerottolo rubando pochi spiccioli dalla macchinetta del caffè. Poi salirono il piano superiore per rubare due portatili. In quel caso, però, furono fermati prontamente dalle forze dell'ordine. Sabato invece è stata una azione mirata nei nostri confronti nonostante sistema di allarme e videosorveglianza interna”.

Secondo il presidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord ci sono alcune zone della città, compreso il quartiere di Porta a Mare, “in cui i malintenzionati evidentemente si sentono tranquilli nelle loro azioni. Porta a Mare è un caso emblematico visti i furti e gli atti vandalici ormai ricorrenti. Stiamo parlando non di una periferia abbandonata o degradata, ma di una zona viva della città con uffici, supermercati, attività commerciali. Eppure sembra fuori controllo. Nei giorni scorsi abbiamo denunciato ad esempio la presenza di balordi che vivevano nel cantiere di fronte alla Saint Gobain. E' chiaro che con le attuali dotazioni delle forze dell'ordine – aggiunge Micheletti -, diventa difficile pattugliare tutte le zone a rischio. E dieci uomini in più promessi dal ministro, a primavera, non risolveranno certo le cose”.

Sulla questione interviene anche il presidente Confesercenti Toscana Nord Alessio Lucarotti. “Abbiamo chiesto proprio venerdì scorso un incontro al nuovo questore di Pisa Rossi per rilanciare l'azione di contrasto. Con il suo predecessore avevamo iniziato un rapporto proficuo indicando ad esempio dei nostri referenti per i vari quartieri in modo da avere un filo diretto con le forze dell'ordine. Ma i recenti fatti, senza dimenticare i furti ai negozi del centro storico, fanno capire come sia necessaria una forte e capillare presenza di uomini sulla strada. Siamo disponibili a fare la nostra parte – conclude Lucarotti – come ad esempio installando grazie al nostro amministratore di condominio della sede nuove telecamere esterne di fronte a largo Viviani. Ma il salto di qualità deve venire dagli organi preposti e dalle istituzioni”.

  • Bandi Ambulanti

    Bandi ambulanti

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy