Menu
Sei in: News » 

Licenza per gli alcolici, c'è tempo fino al 31 dicembre per mettersi in regola

05 dicembre 2019 In evidenza, Toscana Nord

Obbligo solo per coloro che hanno aperto una attività o variato la ragione sociale tra il 29 agosto 2017 ed il 29 giugno 2019.

Nel 2017 era stata prevista l’esclusione degli esercizi pubblici, di quelli di intrattenimento pubblico, degli esercizi ricettivi e dei rifugi alpini dall’obbligo di denuncia di attivazione e dalla correlata licenza rilasciata dall’Ufficio delle dogane, di vendita di prodotti alcolici, consentendo ai suddetti esercenti di non essere più censiti dalle dogane.

Il Decreto Crescita approvato nel giugno scorso ha i reintrodotto l’obbligo di licenza fiscale per la vendita di alcolici anche per gli esercizi che prima ne erano stati esonerati. Quindi deve considerarsi ripristinato per gli esercizi pubblici, gli esercizi di intrattenimento pubblico, gli esercizi ricettivi che esercitano la vendita di prodotti alcolici, la denuncia di attivazione oltre che la licenza fiscale rilasciata dall'Ufficio delle Dogane.

CHI HA L'OBBLIGO DI METTERSI IN REGOLA. Entro il prossimo 31 dicembre sono obbligati alla licenza gli operatori che hanno avviato l'attività di vendita al minuto o di somministrazione di alcolici nel periodo intercorrente tra il 29 agosto 2017 e il 29 giugno 2019, vale a dire nel periodo in cui non vigeva l’onere di denuncia per i descritti operatori. Se nel periodo di vigenza della soppressione dell’obbligo di denuncia sono intervenute variazioni nella titolarità dell’esercizio di vendita, l’attuale gestore deve procedere all’aggiornamento della licenza di esercizio dandone tempestiva comunicazione al competente Ufficio delle dogane sempre entro il 31 dicembre 2019.

CHI E' IN REGOLA. Gli operatori in esercizio antecedentemente alla data di entrata in vigore dell’articolo 1, comma 178, L. 124/2017 ossia prima del 29 agosto 2017 ed in possesso della licenza fiscale non sono tenuti ad alcun ulteriore adempimento, in quanto la licenza in precedenza rilasciata mantiene piena efficacia. .

NON SOGGETTI ALLA LICENZA. Ricordiamo che le attività di vendita di prodotti alcolici che avvengono nel corso di sagre, fiere, mostre ed eventi similari a carattere temporaneo e di breve durata, atteso il limitato periodo di svolgimento di tali manifestazioni, permangono non soggette all’obbligo di denuncia fiscale.

Presso le sedi Confesercenti Toscana Nord tutte le informazioni per la compilazione della pratica.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy