Menu
Sei in: News » 

Mercato di Carrara, occorrono soluzioni per fermare il declino

06 novembre 2017 In evidenza, Massa Carrara

Pier Paolo Pucci (presidente Anva): “La priorità deve essere l’individuazione di una nuova disposizione del mercato cercando di realizzare, pur con le difficoltà che presenta il centro storico, un percorso commercialmente valido sia per gli operatori su area pubblica che per quelli in sede fissa".

“Che il mercato settimanale del lunedì,  che si svolge nel centro storico di Carrara, abbia urgente necessità di un restyling complessivo lo dimostrano i numeri. Infatti nel giro di pochi anni le concessioni di posteggio sono scese da 220 alle attuali 143, calo che non accenna a diminuire. Una situazione che, oltre a danneggiare gli ambulanti,  indirettamente  penalizza anche  i commercianti in sede fissa e più in generale tutta la città di Carrara”.

Queste le parole del Presidente Anva di Massa Carrara Pier Paolo Pucci, dopo le  recenti  prese di posizione  apparse sulla stampa locale sulla questione del mercato del lunedì.

“La priorità assoluta deve essere l’individuazione di una nuova disposizione del mercato cercando di realizzare,  pur con le difficoltà che presenta il centro storico di Carrara, un percorso commercialmente valido,  sia per gli operatori su area pubblica che per quelli in sede fissa - prosegue Pucci -. Altra priorità è scuramente quella di andare ad una riassegnazione totale delle concessioni, considerato il fatto che nel corso degli anni, per svariate necessità, sono stati spostati “temporaneamente” oltre l’80% degli operatori del mercato,  andando a stravolgere le collocazioni iniziale e determinando l’assurda situazione di operatori con una concessione definitiva ed altri con una temporanea .”

“Non capiamo poi - continua Pucci – il collegamento con le incertezze legate alla legge Bolkestein,  tirate in ballo dall’altra associazione, visto che il Comune di Carrara è tra i pochi ad avere fatto i bandi pubblici; tutti gli operatori hanno presentato domanda per le loro concessioni  e quindi dal momento che verranno pubblicate le graduatorie definitive, cosa che auspichiamo avvenga quanto prima, avranno le loro concessioni rinnovate per ulteriori dodici anni, a partire dal primo gennaio 2019”.

La conclusione del presidente Anva: “Diventa quindi fondamentale procedere speditamente per portare a termine il lavoro fin qui impostato per arrivare quanto prima a ridisegnare il mercato del lunedì e restituire alla città un luogo valido commercialmente che, attraverso la presenza della sua clientela, contribuisca a rivitalizzare il centro cittadino. L’auspicio è che poi si prosegua nell’implementazione di politiche attive per la città, soprattutto con la “riapertura dei fondi sfitti”,  incentivando concretamente l’avvio di laboratori artigianali, di botteghe e negozi  che vadano a proporre prodotti tipici del territorio. Tutto ciò affinchè il centro storico torni ad essere fruibile e vissuto dai cittadini e dai turisti.  Anva e  Confesercenti più in generale,  nel fare un plauso all’assessore Andrea Raggi e al Presidente della Commissione Attività Produttive Gabriele Guadagni per l’eccellente lavoro fin qui svolto,  sono pronte e disponibili, come sempre  a portare il proprio contributo operativo”.

  • Bandi Ambulanti

    Bandi ambulanti

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy