Menu
Sei in: News » 

Niente più obbligo di pos per i mini-pagamenti

24 novembre 2022 In evidenza, Locations, Lucca, Pisa, Versilia, Massa Carrara, Valdera, Valdicecina, Monti Pisani, Toscana Nord

Per le cifre inferiori a 30 euro, i commercianti non saranno più tenuti ad accettare i pagamenti con carte.

Sempre nella direzione di rendere più facile l’uso del contante va l’altra novità introdotta nella legge di bilancio dopo quella dell’innalzamento a 5.000 euro per i pagamenti cash: per le cifre inferiori a 30 euro, i commercianti non saranno più tenuti ad accettare i pagamenti con carte di credito e Bancomat e le multe verranno sospese.

La norma prevede che il ministero delle Imprese e del Made in Italy decida entro 180 giorni, dunque entro giugno, «i criteri di esclusione, al fine di garantire la proporzionalità della sanzione e di assicurare l’economicità delle transazioni in rapporto ai costi delle stesse». Lo stesso articolo della manovra stabilisce che, nelle more della definizione dei criteri di esclusione, «sono sospesi i procedimenti e i termini per l'adozione delle sanzioni».

La legge di bilancio, e quindi tutte le norme collegate, attendono adesso l'approvazione del Parlamento per essere in vigore. Approvazione che deve avvenire entro il prossimo 31 dicembre.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy