Menu
Sei in: News » 

Nuovo Dpcm in vigore fino al 3 dicembre: coprifuoco nazionale dalle 22 alle 5

04 novembre 2020 In evidenza, Locations, Toscana Nord

Le Regioni saranno divise in base al proprio livello di rischio e questo porterà a ulteriori restrizioni in fatto di spostamenti e di apertura di attività.

Con il nuovo Dpcm firmato dal presidente Conte il 3 novembre, scattano una serie di restrizioni valide su tutto il territorio nazionale ed alcune più specifiche a seconda di come la Regione viene classificata a livello di rischio. Il Dpcm avrà validità fino al 3 dicembre e scatterà dal 6 novembre; spetta al Ministro della Salute, con frequenza almeno settimanale, la verifica del permanere dei presupposti che hanno inserito una Regione in un determinato scenario e provvedere con ordinanza all’aggiornamento del relativo elenco.

PROVVEDIMENTI VALIDI PER TUTTE LE REGIONI.

Coprifuoco nazionale dalle 22 alle 5.

Chiusura centri commerciali in festivi e prefestivi tranne alimentari, edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie.

Didattica a distanza 100% superiori, primaria e infanzia in presenza.

Sospese le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura.

Mezzi pubblici capienza dimezzata (50%).

Sospese palestre, piscine, centri benessere e termali.

Sospese attività di sale giochi, scommesse, bingo e casinò anche svolte all’interno di locali adibiti ad attività differenti.

Sospesi spettacoli e concerti aperti al pubblico e attività in sale da ballo e discoteche.

Vietate feste, cerimonie, convegni e congressi.

 

 

REGIONI A RISCHIO CONTENUTO (ZONE GIALLE)

Coprifuoco nazionale dalle 22 alle 5.

Le attività di ristorazione sono consentite dalle 5 alle 18. Consumo al tavolo per massimo di 4 persone. Dopo le 18 vietato il consumo di cibi e bevande in luoghi pubblici e aperti al pubblico. Sempre consentita la consegna a domicilio. L’asporto consentito entro l’orario di coprifuoco. Aperti gli esercizi di somministrazioni situati presso autostrade, ospedali, aeroporti e alberghi.

Chiusura centri commerciali in festivi e prefestivi tranne alimentari, edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie.

Consentiti i servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti).

Didattica a distanza 100% superiori, primaria e infanzia in presenza.

Sono sospese le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura.

Mezzi pubblici capienza dimezzata (50%).

Per strade o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, può essere disposta per tutta la giornata o in determinate fasce orarie la chiusura al pubblico fatta salva la possibilità di accesso, e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

Consentiti solo gli eventi sportivi riconosciuti come di interesse nazionale dal CONI e dalle relative Federazioni senza la presenza di pubblico. Sospese tutte le attività sportive amatoriali di contatto.

Sospese palestre, piscine, centri benessere e termali.

Sospese attività di sale giochi, scommesse, bingo e casinò anche svolte all’interno di locali adibiti ad attività differenti.

Sospesi spettacoli e concerti aperti al pubblico e attività in sale da ballo e discoteche.

Vietate feste, cerimonie, convegni e congressi. 

 

REGIONI A RISCHIO ELEVATO (ZONE ARANCIONI)

Coprifuoco nazionale dalle 22 alle 5.

Chiusura degli spostamenti regionali e divieto di uscita dal comune di residenza, salvo che per comprovate esigenze.

Sospese le attività per bar e ristoranti.

 

REGIONI A RISCHIO MASSIMO (ZONE ROSSE)

Vietato ogni spostamento all’interno del comune di residenza (lockdown), salvo che per comprovate esigenze.

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, sia nell'ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell'ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l'accesso alle sole predette attività.

Sono chiusi i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari.

Attività fisica consentita individualmente e in prossimità della propria abitazione.

Sospesi i servizi alla persona (ad eccezione dei parrucchieri).

Se vuoi consultare il Dpcm clicca qui.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy