Menu
Sei in: News » 

Redditometro, ancora in vigore per gli accertamenti fino al 2015

01 ottobre 2018 In evidenza, Locations, Toscana Nord

Il Decreto Dignità ha per ora "sterilizzato" l'utilizzo di questo strumento. Per i controlli dal 2016 entrerà in vigore il nuovo indicatore che il Ministero non ha ancora definito.

Il “Decreto Dignità” all’art. 10 ha disposto l’abrogazione del redditometro. Prossimamente il Ministero , soltanto dopo la consultazione dell’ISTAT e delle associazioni, emanerà un nuovo decreto contenente gli elementi  indicatori della capacità contributiva.

In definitiva: fino al 2015 operano i vecchi indicatori di cui al Decreto abrogato (lo stesso rimane in vigore per gli accertamenti fino al 2015) e dal 2016 saranno utilizzati i nuovi indicatori individuati dal prossimo Decreto.

Di fatto, quindi, il redditometro non è stato abrogato, essendo stato soltanto sterilizzato l’utilizzo degli indicatori attualmente in vigore, che potranno essere applicati fino agli accertamenti  aventi ad oggetto il 2015. A decorrere dagli accertamenti riferiti al 2016, infatti l’Ufficio dovrà utilizzare gli indicatori individuati dal nuovo Decreto.

Si ricorda che la nuova previsione non opera per gli atti già notificati e non è previsto il rimborso delle somme già pagate.

  • Bandi Ambulanti

    Bandi ambulanti

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy