Menu
Sei in: News » 

Riscatto della laurea agevolato, come funziona

21 gennaio 2019 In evidenza, Locations, Toscana Nord

L’opzione è riservata a coloro che hanno al massimo 45 anni e prevede la possibilità di usufuire delle stesse regole di chi è ancora inoccupato.

Tra le novità dell’ultima legge di Bilancio c’è il riscatto agevolato della laurea pagando una cifra scontata. L’opzione è riservata a coloro che hanno al massimo 45 anni e prevede la possibilità di effettuare l’operazione con le stesse regole di chi è ancora inoccupato.

In pratica, si rapporta l’aliquota previdenziale al minimo imponibile previsto dalla gestione Inps artigiani e commercianti, che è pari a 15.710 euro nel 2018 invece che alla retribuzione degli ultimi 12 mesi (come per la normale operazione di riscatto della laurea).  Si paga un onere di riscatto intorno ai 5.241 euro per ogni anno di laurea. Il risparmio dipende dall’entità dello stipendio.

Esempio. Un lavoratore che guadagna 40.000 euro dovrà spendere 13.200 euro di riscatto laurea. Quindi, utilizzando l’agevolazione inserita nel decreto, risparmia circa 7.000 euro per ogni anno.

Con il normale riscatto della laurea i periodi riconosciuti sono validi anche per il calcolo della pensione. Quindi, il costo dell’operazione viene ammortizzato con l’assegno previdenziale. Nel caso di riscatto agevolato – utile solo ai fini «dell’incremento dell’anzianità contributiva» – gli anni riscattati sono conteggiati solo per raggiungere il requisito contributivo ma non vengono valorizzati per far crescere l’importo dell’assegno.

Limitazioni. Poichè non si possono avere più di 45 anni, il riscatto della laurea agevolato non si può utilizzare per la quota 100 (che richiede almeno 62 anni di età). Si possono riscattare solo periodi successivi al 31 dicembre 1995 (ai quali si applica il calcolo contributivo). Per il resto, valgono le stesse regole previste dalla legge sul riscatto laurea (184/1997, articolo 2), per cui non si possono ad esempio riscattare periodi durante i quali sono stati versati altri contributi previdenziali (i periodi da riscattare non devono essere coincidenti).

Quindi è fondamentale “farsi due conti” per stabilire se l’operazione è conveniente o meno. Rivolgiti alle sedi Confesercenti Toscana Nord per informazioni e conteggi.


Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy