Menu
Sei in: News » 

Ristoranti aperti a cena nelle zone gialle ed a pranzo in quelle arancioni: il governo accetta le nostre proposte

05 febbraio 2021 In evidenza, Locations, Toscana Nord

I nuovi protocolli sanitari elaborati da Fiepet Confesercenti possono aprire uno spiraglio alla modifica delle attuali norme restrittive per il settore ristorazione.

Possibilità concreta di apertura dei ristoranti anche a cena fino alle 22 nelle zone gialle ed a pranzo in quelle arancioni. Questo il risultato dell’incontro avuto da Fiepet Confesercenti con il governo e con il Comitato tecnico scientifico che segue quello delle settimane scorse nel quale fu presentato un protocollo per la riapertura dei locali di somministrazione. Distanziamento di un metro non solo tra i tavoli, ma anche nelle aree di passaggio, l’utilizzo sistematico dei dispositivi di protezione individuale per gli addetti al servizio, l’esposizione di una chiara informativa all’esterno dei locali con l’indicazione della capienza massima, sono alcuni punti da rispettare tassativamente per limitare la stretta attualmente in vigore.

“I nuovi criteri di valutazione segnano un cambiamento importante nell’approccio alla questione sicurezza nei pubblici esercizi. Ringraziamo il Comitato tecnico scientifico, il ministro Stefano Patuanelli e la Sottosegretaria Alessia Morani per l’impegno profuso nella ricerca di una soluzione condivisa con le parti sociali – sottolinea Giancarlo Banchieri, presidente nazionale di Fiepet Confesercenti -. Con le corrette misure di prevenzione, sarà possibile far ripartire il servizio al tavolo a cena nelle regioni in fascia gialla e a pranzo in fascia arancione. Adesso ci aspettiamo che la novità venga recepita al più presto in un provvedimento legislativo, che elimini anche le inique restrizioni sulla vendita d’asporto che colpiscono le enoteche. Dopo un anno terribile, le imprese della somministrazione vogliono tornare a lavorare in sicurezza”.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy