Menu
Sei in: News » 

La tua impresa ha avuto spese per l'efficientamento energetico? Recuperale con il Por Energia 2017

08 giugno 2017 In evidenza, Toscana Nord, Commercio, Turismo, Terziario, Ambiente/Sicurezza

Dal 1° giugno al 7 settembre finanziamenti possibili anche per i liberi professionisti

Dal 1° giugno 2017 si possono presentare le richieste di assegnazione dei finanziamenti previsti con il bando "POR CReO FESR 2014-2020 - Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili sedi di imprese- bando 2017”, approvato dalla Regione Toscana con D.D. 7012 del 22/5/2017 e pubblicato nel Burt del  31 maggio 2017 (Supplemento alla Parte Terza n. 73) .

Le agevolazioni finanziarie
Il bando, con una dotazione finanziaria complessiva pari a 4 milioni di euro, prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di contributi in conto capitale in regime “de minimis” per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico degli immobili sedi delle imprese nel territorio regionale. Di questi, 1 milione di euro sarà destinato a favore di progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana (Firenze e dintorni).
Per le micro e piccole imprese il contributo massimo sarà il 40% delle spese ammissibili, per le medie imprese il 30%, per grandi imprese il 20% .

Le spese ammissibili
Gli interventi di efficientamento energetico attivabili riguarderanno: l’isolamento termico di strutture orizzontali e verticali, la sostituzione di serramenti e infissi, la sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza, la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, i sistemi intelligenti di automazione e controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna, sistemi di climatizzazione passiva, impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.
Ad integrazione potranno essere attivabili interventi per la produzione di energia termica da fonti energetiche rinnovabili quali solare, aerotermica, geotermica, idrotermica e (novità rispetto al bando 2016) anche per la produzione di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili solarI (impianti fotovoltaici), purché finalizzati all’autoconsumo.
Rientrano tra le spese ammissibili anche le spese per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto quali opere edili strettamente necessarie a realizzare i suddetti interventi di efficientamento energetico. Saranno considerate ammissibili anche le spese tecniche di progettazione, direzione lavori, sicurezza, collaudo, studi e/o consulenze specialistiche, indagini, diagnosi energetiche, attestazione di prestazione energetica ante e post intervento etc.
Dal lato temporale, sono ammissibili anche le spese sostenute a partire dal 26/04/2016 purché imputate ad un progetto che, alla data di presentazione della domanda, non sia stato portato materialmente a termine.

Chi può chiedere i finanziamenti
Al bando por energia 2017 possono accedere le imprese toscane, ed i liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese.

Quando presentare le domande

Le domande potranno essere presentate tramite il sito di Sviluppo Toscana dal 1° giugno al 7 settembre 2017.

Approfondimenti

Per qualsiasi chiarimento e/o informazione in merito ai finanziamenti potete rivolgervi alle sedi Confesercenti Toscana Nord (referente dr. Francesco Biagioni Responsabile Servizio Credito Confesercenti Toscana Nord: tel. 050 888085 - cell. 338 7170630 -  email f.biagioni@confesercentitoscananord.it).

  • Bandi Ambulanti

    Bandi ambulanti

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy