Menu

Gli ambulanti di Carrara in piazza contro abusivi e "falsi" mercati

16 maggio 2019 In evidenza, Locations, Massa Carrara

Protesta sotto il palazzo civico per chiedere all'amministrazione il rispetto delle regole anche nelle graduatorie.

Ambulanti sul piede di guerra, sit in davanti al Comune di Carrara. Circa una quarantina di ambulanti di Anva Confesercenti si è riunita mercoledì pomeriggio davanti a palazzo civico per protestare contro le decisioni dell’amministrazione comunale in merito al mercato rionale, alle iniziative come le fiere della domenica. Un’associazione che a livello locale vanta oltre 130 membri. Gli ambulanti chiedono al Comune di istituire i posteggi permanenti da assegnare tramite graduatoria per quanto riguarda il mercato del centro cittadino, vietare le fiere cosiddette ‘della domenica’ ovvero quelle che vengono organizzate da associazioni che non vivono di mercato.

«La goccia che ha fatto traboccare il vaso – è intervenuta Valentina Cesaretti, coordinatrice di area vasta di Anva – è stato l’aver permesso al consorzio di Forte dei Marmi di venire a Marina il giorno prima del mercato. Una lettera, che consegneremo al sindaco Francesco De Pasquale e all’assessore al Commercio Andrea Raggi, del primo cittadino della città versiliese diffida questo consorzio, in quanto non rappresenta Forte dei Marmi. E noi gli diamo ospitalità. Lo considero un atto gravissimo».

Altro problema il riassetto della graduatoria: «Chiediamo inoltre che vengano assegnati, per quanto riguarda il mercato di Carrara – è intervenuto Pierpaolo Pucci, presidente provinciale Anva – in maniera permanente i posti. Chiediamo che la mappa dei banchi sia vuota e riassegnata in base alla graduatoria. C’è poi il problema degli abusivi: ad esempio, quando c’è una festa spuntano i fiorai abusivi e chi paga il suolo pubblico è costretto ad avere una concorrenza sleale. Per poi non parlare di quelle iniziative che hanno poco di mercato, dove ci sono professionisti di altri settori che si improvvisano ambulanti e che non hanno la partita Iva. Siamo qui anche per segnalare al Comune che, secondo la legge regionale dello scorso anno, questo genere di autorizzazioni non si posso più dare».

«Quello che chiediamo – interviene Adriano Rapaioli, responsabile Confesercenti Massa Carrara – è la modifica al regolamento comunale che permetta una riassegnazione dei posti. Il nostro attuale regolamento non lo prevede».

Presente anche Leonetto Pierotti, presidente Anva Toscana Nord: «La mancanza di un regolamento per i posteggi permanente è un’anomalia solo di questo Comune».

Intanto l’assessore Andrea Raggi spiega che: «il regolamento è in fase di revisione. La manifestazione del primo maggio era a carattere straordinario, abbiamo inviato alle sigle degli ambulanti la proposta di rimodulazione dei mercati per rispettare la sicurezza. Aumenteremo il controllo sull’abusivismo».

(Fonte La Nazione - Alfredo Marchetti)

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy