Menu
Sei in: Aree territoriali » Versilia » News ed Eventi » 

Taglio della Tari per le attività commerciali: la richiesta ufficiale al sindaco di Viareggio

05 giugno 2020 In evidenza, Locations, Versilia

Confesercenti e Confcommercio chiedono l'applicazione degli sconti per il periodo di lockdown previsti dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

“Se l’attività economica è stata interessata da provvedimenti di sospensione e chiusura a causa dell’emergenza Covid-19, la Tari deve essere proporzionalmente ridotta. Chiediamo quindi all’amministrazione comunale di Viareggio di applicare quanto previsto dalla delibera del 5 maggio scorso dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente”.

Sono i presidenti di Confesercenti Versilia Esmeralda Giampaoli e di Confcommercio Viareggio Piero Bertolani a rivolgersi direttamente al sindaco Giorgio Del Ghingaro affinchè intervenga sulla tassa dei rifiuti, una delle voci che colpisce maggiormente le attività commerciali che per la quasi totalità non hanno lavorato per quasi tre mesi.

“L’amministrazione comunale – dicono ancora i due presidenti – ha la possibilità di applicare il provvedimento che prevede alcuni fattori di rettifica per talune tipologie di utenze non domestiche tenendo conto della minore quantità di rifiuti prodotti in ragione della sospensione delle attività; provvedimento che interessa anche specifiche forme di tutela per quelle domestiche. Si tratta di una riduzione matematica – spiegano Giampaoli e Bertolani – da applicare alle tipologie di attività di utenze non domestiche che siano immediatamente riconducibili alle categorie di cui sia stata disposta la sospensione con i provvedimenti governativi (si pensi a bar, ristoranti, parrucchieri, ecc.); la quota variabile della tariffa va ottenuta applicando un fattore di correzione a riduzione di alcuni valori. Per quelle attività che, invece, non risultino immediatamente riconducibili alle categorie bloccate dal lockdown, è comunque possibile provvedere all’individuazione dei giorni di chiusura in questo caso volontaria sulla base dei quali applicare il fattore di correzione”.

La conclusione dei presidenti di Confesercenti e Confcommercio: “Nei frequenti incontri che in questi mesi abbiamo avuto con il sindaco Del Ghingaro avevamo da subito fatto presente la necessità di ridurre la tassa dei rifiuti. Adesso l’amministrazione ha gli strumenti normativi per provvedere a questa agevolazione fondamentale per le nostre attività”.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy