Menu
Sei in: News » 

Coronavirus, ecco la cassa integrazione per tutti i dipendenti

21 marzo 2020 In evidenza, Locations, Toscana Nord

Il sostegno salariale riconosciuto anche alle aziende con un solo addetto: ecco chi sono i beneficiare. Rivolgiti ai consulenti Confesercenti Toscana Nord

Il Decreto Cura Italia riconosce trattamenti di cassa integrazione salariale in deroga e quindi a tutte le imprese con dipendenti, anche con un solo addetto.

Beneficiari. Ecco le caratteristiche:

per un periodo non superiore a nove settimane;

a tutti  i datori  di  lavoro  del  settore  privato,  compresi  quello agricolo,  pesca e del terzo settore, compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti;

sono esclusi i datori di lavoro rientranti nel campo di applicazione della CIGO, del FISo deiFondi di solidarietà.

Soggetti esclusi. Ecco chi non rientra nella cassa integrazione in deroga.

Datori di lavoro domestico.

Datori  di  lavoro  che  possono  accedere  alla  CIGO o  alle  prestazioni  garantite  dal FIS  e dai Fondi di solidarietà.

Lavoratori assunti dopo il 23 febbraio 2020.

La prestazione. Ai beneficiari è  riconosciuto il trattamento d’integrazione  salariale, la   contribuzione figurativa e i relativi oneri accessori (ANF). Limitatamente  ai lavoratori  del  settore  agricolo, per  le  ore  di  fruizione  di  CIGD,  nei  limiti previsti, il trattamento è equiparato a “lavoro” ai fini del calcolo delle prestazioni di disoccupazione agricola.

Requisiti. Per i datori di lavoro con più di 5 dipendenti è necessario l’accordo sindacale, concluso anche in  via  telematica, con  le  organizzazioni  sindacali  comparativamente  più  rappresentative  a livello nazionale relativamente alla durata della sospensione del rapporto di lavoro. Per datori di lavoro che occupano fino a 5 dipendenti, non è necessario l’accordo sindacale, neanche concluso in via telematica. Ai fini del riconoscimento del trattamento non si applicano: le disposizioni relative al requisito dell’anzianità di effettivo lavoro; il contributo addizionale; la riduzione in percentuale della relativa misura in caso di proroghe dei trattamenti di cassa integrazione in deroga.

Come fare domanda. La prestazione è concessa con decreto delle Regioni e delle Province autonome interessate, le quali provvedono anche alla verifica della sussistenza dei requisiti di legge.

I nostri consulenti sono a disposizione per le informazioni e per le pratiche ai seguenti numeri:

Roberta Di Beo 050 888058

Francesca Rossi 0585 83801.

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy