Menu
Sei in: News » 

POR Fesr: dal 10 luglio agevolazioni con il microcredito della Regione Toscana

29 giugno 2017 In evidenza, Toscana Nord, Turismo, Terziario, Commercio

Sono finanziabili investimenti produttivi in attività artigianali, commerciali, turistiche, culturali, del terziario.

Dal 10 LUGLIO 2017 (ore  9:00) sarà possibile presentare domanda per le agevolazioni previste con i due bandi della Regione Toscana relativi al Microcredito - POR FESR:

Azione 311 Sub Azione a2)  microcredito a tasso zero per investimenti in attività artigianali, industriali manifatturiere, settore del turismo, commercio, cultura e terziario. I progetti ammissibili sono quelli relativi ad acquisti in attivi materiali ed immateriali finalizzati a: ampliamento di uno stabilimento esistente, diversificazione della produzione, trasformazione radicale del processo produttivo. Gli investimenti dovranno riferirsi ad ambiti tecnologici: ICT e Fotonica, Fabbrica Intelligente, Chimica e Nanotecnologie. I progetti dovranno essere realizzati entro 12 mesi dalla concessione.

Valore totale ammissibile dell’investimento: compreso tra € 10.000 ed € 40.000,

Forma di agevolazione:  microcredito a tasso zero, non supportato da garanzie personali e patrimoniali fino alla misura del 55% del costo totale degli investimenti (rispettando il minimale ed il massimale) – max finanziamento 25.000 euro.

Disponibilità agevolazioni: fino ad esaurimento dei fondi

-  Azione 311 Sub Azione a1)  Aiuti per investimenti produttivi (fondo rotativo). Prestito a tasso zero per gli investimenti delle PMI artigiane, industriali, manifatturiere, del settore turistico, commercio , cultura e terziario per sostenere gli investimenti in macchinari, impianti, beni intangibili di accompagnamento nei processi di riorganizzazione e ristrutturazione in linea con la strategia della specializzazione intelligente. I progetti ammissibili sono quelli relativi ad acquisti in attivi materiali ed immateriali finalizzati a: ampliamento di uno stabilimento esistente, diversificazione della produzione, trasformazione radicale del processo produttivo. Gli investimenti dovranno riferirsi ad ambiti tecnologici: ICT e Fotonica, Fabbrica Intelligente, Chimica e Nanotecnologie.

Valore totale del progetto ammissibile: tra 40.000 e  200.000 euro.

Forma di agevolazione:  finanziamento a tasso zero  nella misura del 50% del costo totale degli investimenti ammissibili in RIS 3, il 60% del costo totale ammissibile sui beni materiali strumentali nuovi (allegato A), del 70% costo totale ammissibile beni materiali strumentali nuovi e beni immateriali (allegati A e B) qualora i beni di cui all’allegato B si riferiscono a beni nuovi di cui all’allegato A,  del 60%  del costo totale ammissibile sugli investimenti di beni strumentali nuovi e immateriali così come individuati negli allegati A e B qualora i beni di cui all’allegato B si riferiscono a sistemi di produzione esistenti. Le opere murarie sono considerate al 50%.

Disponibilità agevolazioni: fino ad esaurimento dei fondi.

Approfondimenti

Per qualsiasi chiarimento e/o informazione in merito ai finanziamenti potete rivolgervi alle sedi Confesercenti Toscana Nord (referente dr. Francesco Biagioni - Responsabile Servizio Credito Confesercenti Toscana Nord: tel. 050 888085 - cell. 338 7170630 -  email f.biagioni@confesercentitoscananord.it).



  • Bandi Ambulanti

    Bandi ambulanti

Confesercenti Toscana Nord - Via Ponte a Piglieri, 8 - Pisa - Tel. 050 888000 - Fax 050 503119 - info@confesercentitoscananord.it - privacy